Art & Humor

                         by Enrico Ledda

Aprile 2021

"Bisognava darci un taglio"

12/04/2021

Il 5 aprile 2021 è stata annunciata la nascita della Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche. Come ha fatto sapere il ministro Dario Franceschini, grazie ad essa si può considerare “definitivamente superato quel sistema di controlli e interventi che consentiva ancora allo Stato di intervenire sulla libertà degli artisti”. Di fatto, con questa novità viene abolita la censura.

La sua storia è stata racchiusa nella mostra virtuale permanente CineCensura, istituita dalla Direzione Generale per il Cinema in occasione del centenario (1914-2014): dalla nascita come strumento di severo controllo politico e sociale fino alla trasformazione in commissione di revisione delle pellicole, questa esposizione racconta le controverse vicende della censura in un portale in continuo aggiornamento, suddiviso in cinque sezioni principali in cui il visitatore ha accesso alla consultazione di numerosi materiali (carteggi, fascicoli e filmografie). Chiunque può approfondire la conoscenza delle pellicole censurate e delle loro storie sul sito www.cinecensura.com.

"Storicamente inaccurata"

05/04/2021

PASQUETTA 2021: costretti a stare in casa, #LeonardoDaVinci e #Vasari decidono di recuperare le puntate perse della serie prodotta da Lux Vide e Rai Fiction.

Franceschini si dichiara soddisfatto per il successo. E voi, avete iniziato a guardarla?

Un approfondimento su “Leonardo”, la serie: https://bit.ly/39J1vNQ

Marzo 2021

"La ferita aperta"

29/03/2021

La monumentale opera di JR, terminata e presentata al pubblico il 19 marzo, ha riscosso un successo enorme. Ricondiviso milioni di volte sui social, lo squarcio che fa breccia nelle mura di Palazzo Strozzi invita – come si legge sui profili ufficiali – ad «una riflessione sull’accessibilità non solo a Palazzo Strozzi ma a tutti i luoghi della cultura nell’epoca del Covid-19».

La Ferita offre uno sguardo reale e immaginato sull’interno del museo e sulle sue opere, aprendolo “virtualmente” grazie ad un’incredibile illusione ottica. Un’opera spettacolare, che riempie in un primo momento occhi e cuore ma, proprio nel suo voler “innescare una riflessione”, lascia un po’ d’amarezza.

Ha ancora senso, ad un anno dall’esplosione della pandemia – immaginare spazi vuoti e rimandare l’azione? Per quanto tempo ancora la reale ferita del settore culturale dovrà rimanere aperta?

"Nyan Franc'"

22/03/2021

Nelle ultime due settimane è successo di tutto e il nostro Enrico Ledda ha voluto raccontarci due notizie in particolare, che fanno riferimento al mercato dell’arte e al Ministero della Cultura, includendole in un’unica vignetta.

Un’associazione di idee esilarante che, come sempre, ci offre uno sguardo umoristico sulla realtà: stiamo parlando del Nyan Cat di Chris Torres, opera di crypto art nata come meme dieci anni fa e battuta all’asta nei giorni scorsi per circa 580.000 $, e del Fondo per la Cultura – annunciato già a dicembre 2020 ma ridotto a soli 5,6 miliardi di euro a causa della scissione del Ministero del Turismo – che entra in gioco con il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PnRR) presentato da Dario Franceschini come la base di quello che pensa potrebbe essere per la cultura “un nuovo Rinascimento” post-covid.

Per approfondire gli argomenti: Nyan Cat | Fondo Cultura 

"Senza parole"

15/03/2021
Siamo tutti rimasti senza parole nell’apprendere che i Cavallini di Costantino Nivola non si trovano più nel playground delle Wise Towers di New York. Il Museo Nivola – che aveva immediatamente lanciato un appello affinché si facesse chiarezza sull’accaduto e sulle sorti di questa importante opera pubblica – si è mobilitato per la sua salvaguardia e nelle ultime ore ha fatto sapere che “I cavallini sono stati rimossi, danneggiati ma non distrutti: una distruzione evitata dal vostro intervento. La Fondazione Nivola ha avviato un dialogo con il Pact Renaissance Collaborative: la prossima settimana, in un nuovo incontro, chiederemo con forza il rispetto e la tutela di una piazza così importante e amata. (…) Siamo ottimisti, ma attenti e vigili, e risoluti nel difendere e salvare il playground delle Wise Towers. Se riusciremo a farlo, sarà anche e soprattutto merito vostro”. Un segnale positivo, che fa ben sperare che dei Cavallini non rimanga solo il ricordo. Clicca qui per leggere il comunicato completo del #MuseoNivola

“Donne nell'Arte”

08/03/2021

Si stima che in Italia “a fronte del 67% di studentesse iscritte alle accademie di Belle Arti, la percentuale femminile cala al 27% quando si considera il numero delle artiste rappresentate da gallerie d’arte contemporanea” (C. Masturzo-S. Simoncelli, 2020). L’attenzione dei musei e delle istituzioni nei confronti di artiste storicizzate e mid career è cresciuta rispetto al secolo scorso ma lo stesso non si può dire per il mercato, soprattutto per quanto riguarda quello secondario. Le artiste faticano ad entrare in questo circuito e le loro opere sono spesso svalutate rispetto alla media maschile. Pare che nel 2019 solo il 7% delle opere vendute all’asta abbia superato la cifra di 1 milione di dollari e che le opere firmate da artiste rappresentassero solo il 7% del totale dei lotti venduti e il 6% del fatturato totale (The Art Market 2020 – An Art Basel and UBS). Nonostante la situazione appaia – per alcuni versi –  migliorata rispetto al passato, c’è ancora tanta strada da fare per arrivare ad una effettiva parità di genere, anche nel mondo dell’arte. | (Fonti: AgCult | Exibart |Collezione da Tiffany | Kooness

"Liber sconosciutum"

01/03/2021

È di pochissimi giorni fa la notizia della nascita ufficiale del Ministero della Cultura: l’acronimo del nuovo dicastero sarà “MIC” e, ad affiancare Dario Franceschini, ci sarà la leghista Lucia Borgonzoni. La sua nomina a Sottosegretaria del Ministero della Cultura ha fatto discutere parecchio: la senatrice bolognese aveva già ricoperto lo stesso ruolo durante il primo governo Conte, periodo in cui aveva candidamente affermato di “non leggere un libro da tre anni”. Un vero paradosso!

Febbraio 2021

"Giganti di...?"

22/02/2021
Dove saranno restaurati i Giganti di Mont’e Prama?
È guerra aperta tra Comune di Cabras e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città di Cagliari e Sud Sardegna. La paura, per gli abitanti di Cabras, è che una volta restaurate le statue dei Giganti non vengano restituite al Museo Civico di Cabras, luogo in cui sono attualmente conservate.
 
Cittadini, sindaci e rappresentanti del settore agricolo, enogastronomico, turistico e culturale hanno manifestato per chiedere che i Giganti non lascino il territorio e che il loro restauro venga effettuato in loco.
Cosa ne pensate? Secondo voi le sculture andrebbero trasferite o restaurate nel luogo in cui hanno dimora?
 

Inauguriamo la settimana con il consueto sguardo sull’attualità: tutti i lunedì notizie e fatti dal mondo dell’arte e della cultura raccontati dalla matita di Enrico Ledda per la rubrica Art &Humor di #zirartmag!

 

"Il nuovo ministro"

16/02/2021

Mario Draghi e i 23 ministri del nuovo esecutivo hanno prestato giuramento sabato 13 febbraio 2021 di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, chiudendo formalmente la crisi di governo aperta nelle scorse settimane.

Nessuna novità per la guida del MIBACT, che vede confermato Dario Franceschini – già in carica dal 2014 al 2018, rinominato successivamente nel 2019 – ora di nuovo a capo del Ministero che, per il neoformato Governo Draghi, cambia nome e diventa Ministero della Cultura.

"Cosa sono 50 anni a Pompei?!"

08/02/2021

 “Cinquanta anni fa ho asportato da un edificio questo frammento. Me ne vergogno e lo restituisco al proprietario.

Scusate”. Con queste parole un anonimo cittadino ha restituito alla Sovrintendenza archeologica di Pompei un frammento di antesissa, che ritrae il volto di una donna in terracotta e che solitamente rappresenta una parte sporgente decorativa dei tetti delle domus antiche. (…)”

(Fonte: ANSA)

"Ritratto di un giovane uomo da record"

01/02/2021
Un ricco e sconosciuto collezionista russo si è aggiudicato all’asta il meraviglioso Ritratto di giovane con in mano un medaglione per 92.184.000 dollari.
 
Dopo il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci (450 milioni di dollari) Sandro Filipepi – detto il Botticelli – è ufficialmente diventato il secondo Old Master più pagato al mondo con una vendita da capogiro battuta da Sotheby’s durante la Master Week di New York.

Gennaio 2021

"Il giallo delle riaperture"

25/01/2021
Dal 18 gennaio i musei che si trovano in zona gialla hanno potuto riaprire le proprie porte al pubblico con prenotazione, solo nei giorni feriali. Per il momento ancora niente weekend e nessuna mostra, solo un “primo passo verso la ripartenza”.
 
Quali sono, dunque, le regioni in cui è possibile fare visita al museo? Attualmente Basilicata, Campania, Molise, Toscana e provincia di Trento. Esclusa la Sardegna, purtroppo tornata in zona arancione forse ancor prima di poter sperimentare la riapertura.

"It'sArt?"

18/01/2021

Battute a parte: qualche giorno fa è stata annunciata “ITsArt”, società costituita al 51% da Cassa Depositi e Prestiti e al 49% da Chili, azienda privata che gestirà la piattaforma digitale della cultura promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo insieme a Cdp.

Piattaforma che – fa sapere il ministro Dario Franceschini – “sarà il nuovo palcoscenico virtuale per teatro, musica, cinema, danza e ogni forma d’arte, live e on-demand, con contenuti disponibili in Italia e all’estero (…) per celebrare e raccontare il patrimonio culturale italiano in tutte le sue forme e offrirlo al pubblico di tutto il mondo”.

Per approfondire l’argomento ecco il link all’inchiesta portata avanti da Angelo Zaccone Teodosi, presidente di IsICult (Istituto Italiano per l’industria Culturale) 👉🏻 https://bit.ly/3nTUdLx

"La zona franca"

11/01/2021

Quante volte, negli ultimi giorni, vi siete chiesti: “In che zona siamo oggi”?

📸 “La zona franca” di Enrico Ledda inaugura la settimana di #zirartmag e come sempre ci regala un sorriso, facendo riferimento ad un grande nome dell’arte contemporanea.

🎨 L’avete riconosciuto?

"Buoni propositi per l'anno nuovo"

04/01/2021

Un augurio speciale dalla redazione di ZìrArtmag: per l’inizio dell’anno nuovo la lista dei buoni propositi e dei desideri potrebbe essere lunga ma speriamo soprattutto che il 2021 porti buone novelle e permetta di tornare alle normali attività.

La vignetta di Enrico Ledda inaugura questo nuovo inizio: “Buoni propositi per l’anno nuovo” è la prima illustrazione del 2021 per la rubrica Art&Humor.

Dicembre 2020

Novembre 2020

Ottobre 2020

Settembre 2020