“Classic Feuds”

 

All’alba della pubblicazione del progetto Classic Nudes il direttore delle Gallerie degli Uffizi si era detto deciso a muovere azioni legali nei confronti di Pornhub, accusando il noto sito di contenuti pornografici di aver utilizzato illecitamente e senza alcun accordo con l’istituzione museale le immagini della Venere di Urbino di Tiziano e della Nascita di Venere di Botticelli per scopi commerciali.

Di fatto, pochi giorni dopo la diffida presentata dalle Gallerie degli Uffizi, anche il Louvre e il Prado si sono espressi legalmente contro Pornhub, ottenendo la rimozione delle immagini e dei video ispirati alle opere d’arte conservate nelle loro sale.

Classic Nudes era stato presentato da Pornhub come un modo per sostenere e dare visibilità ai musei e all’arte dopo il periodo di crisi derivato dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Il colosso del porno non aveva però fatto i conti con le autorizzazioni e con le leggi vigenti in materia di copyright: infatti, nonostante le opere citate siano state realizzate da artisti scomparsi da più di settant’anni, su di esse permangono – almeno per quanto riguarda l’Italia – i diritti di riproduzione detenuti dai loro proprietari. Per questo motivo, gli Uffizi possono comunque chiedere il pagamento di un corrispettivo per l’utilizzo delle suddette immagini, che varia a seconda della destinazione d’uso.

Un esempio? Per utilizzare a scopi commerciali le immagini di opere “particolarmente rappresentative (es. opere di Botticelli, Michelangelo, Leonardo, ecc. )” le Gallerie domandano “euro 20.000 con validità della concessione di un anno”. È possibile riprodurre immagini “legittimamente acquisite” per iniziative senza scopo di lucro, per studio e per la promozione della conoscenza del patrimonio culturale.

Il “tariffario completo” è consultabile sul sito del museo fiorentino: https://bit.ly/3grcmiF

All’interno della guida realizzata da Pornhub rimangono le opere del MET, del Musée d’Orsay e della National Gallery  > https://bit.ly/3hQ1qMG


Scopri le altre vignette della serie Art & Humor disegnate da Enrico Ledda per ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *