“Totò e l’NFT”

 

Il mercato degli NFT continua ad espandersi! Dopo la copia del Tondo Doni venduta dagli Uffizi ora è la volta del Colosseo; la proposta di vendere una copia digitale certificata dell’anfiteatro Flavio arriva da un gruppo di artisti, filosofi e curatori che si batte per la divulgazione e l’ibridazione tra arte e digitale: «Siamo all’inizio di una nuova era – scrivono nella lettera in cui è stata avanzata la proposta  – e come sempre l’arte ci sta suggerendo una strada. Facciamo del gemello digitale del Colosseo l’inizio di una nuova storia economica e culturale».

Tramite NFT sarebbe possibile vendere il Colosseo a facoltosi collezionisti che non esiterebbero ad aggiungere un pezzo della città eterna alle loro collezioni: un po’ come in “TotòTruffa 62” con la Fontana di Trevi, ma senza la truffa.

La notizia su Repubblica


Scopri le altre vignette della serie Art & Humor disegnate da Enrico Ledda per ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *