“L’origine del porno”

 

Porno e arte: due mondi apparentemente distanti si incontrano nel progetto Classic Nudes, un percorso alla scoperta dell’arte erotica conservata nei musei.

Lanciato nei giorni scorsi con uno spot in cui Ilona Staller interpreta la Venere di Botticelli, l’articolato progetto realizzato da Pornhub ricorda che «(…) il porno potrebbe non essere considerato arte, ma alcune opere d’arte possono sicuramente essere considerate porno».

Classic Nudes si concentra sui più grandi musei d’arte occidentali – il Museo del Prado, il Louvre, le Gallerie degli Uffizi, il MET, la National Gallery, il Musèe D’Orsay – attraverso immagini, mappe e audioguide fruibili sia da casa sia all’interno degli stessi musei.

Alcune tra le opere più famose – come ad esempio la Maja Desnuda, la Venere di Urbino e L’origine del mondo, solo per citarne alcune – sono state reinterpretate dalla coppia amatoriale MySweetApple: le opere si animano in brevi video porno – veri tableau vivant che prendono vita, curati nelle scenografie, nei costumi e nelle luci – in cui vengono immaginati il momento precedente e quello successivo alla posa fissa del quadro.

Operazione di marketing o nuove frontiere della divulgazione e della fruizione?

Per esplorare il progetto > PornHub Classic Nudes


Scopri le altre vignette della serie Art & Humor disegnate da Enrico Ledda per ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *