vik muniz

Arte e Relazione | Vik Muniz: il documentario “Waste Land” mette in luce il potere trasformativo dell’arte


ita | eng

 

There aren’t many transformations bigger than a piece of garbage into a piece of art” | Vik Muniz

 

Vik Muniz è un artista e fotografo brasiliano. Nato in uno dei quartieri poveri di Sao Paolo si è sollevato dalla povertà grazie a una borsa di studio in una scuola d’arte. Da giovane ha cominciato lavorando nel campo della pubblicità; negli anni ’80, dopo essersi trasferito a New York, ha iniziato la sua carriera artistica iniziando come scultore e,successivamente, appassionandosi alla fotografia.

Il documentario Waste Land (terra dei rifiuti), in portoghese Lixo Extraordinàrio (spazzatura straordinaria), segue l’artista Muniz dalla sua sede a Brooklyn fino in Brasile, al Jardim Gramacho, una mega discarica (chiusa nel 2012) che si trovava poco fuori Rio de Janeiro.


vik muniz
Vik Muniz

 

Il documentario, nominato agli oscar nel 2010 e diretto da Lucy Walker, traccia lo sviluppo di una serie di ritratti fotografici realizzati con i rifiuti. La serie di foto, Pictures of Garbage, è stata creata da Muniz in collaborazione con i catadores della discarica. Inizialmente Muniz era partito con l’idea di “dipingere” i catadores utilizzando i rifiuti, in autonomia. Ma, una volta incontrati e scoperte le loro variegate e interessanti personalità, ha deciso di collaborare attivamente con loro a questo progetto.

Muniz ha fotografato alcuni dei più interessanti catadores della discarica e poi, coinvolgendoli, assieme a loro ha ricreato queste immagini utilizzando la spazzatura che li circondava, rivelando sia la dignità sia la disperazione di queste persone. Muniz ha trasformato ognuno di loro in un ritratto classico: c’è Suellem, ragazza madre che vive lì da quando aveva 7 anni, ritratta come una Madonna rinascimentale; c’è Zumbi, l’intellettuale che salva tutti i libri che trova nella discarica creando una piccola biblioteca nella sua baracca, con il quale Muniz ricrea il “seminatore” di Millet; c’è Tião, che lavora lì da quando aveva 11 anni, ritratto seduto in una vasca da bagno come il Marat di David.

Secondo Muniz la discarica è l’unico posto a Rio de Janeiro dove gli estremi della società si incontrano: la spazzatura dei quartieri ricchi si mischia alla spazzatura dei quartieri poveri.


vik muniz

 

Garbage is a matter of opinion, tread carefully because you are treading on money” | Catadores

 

I proventi della vendita delle opere d’arte e i premi del film sono stati donati ai catadores e alla loro cooperativa per aiutarli a migliorare le loro condizioni di vita. Inoltre, il documentario ha aiutato a sollevare un po’ lo stigma associato a queste persone, dimostrando come l’arte, in tutte le sue forme, può aiutare a cambiare il mondo e il modo in cui lo vediamo. Muniz, che ora vive tra Rio de Janeiro e NY, continua a lavorare su progetti simili, e nel 2016 ha costruito e aperto, in una favela di Rio, la Escola Vidigal, un istituto che offre lezioni di arte gratuite per i ragazzi della zona – nella speranza che questo possa miglioragli la vita.


vik muniz
Vik Muniz, Pictures of Garbage

 

Le fotografie incluse nell’articolo e nel video hanno il solo scopo di accompagnare la narrazione e sono state utilizzate nei limiti concessi dal diritto di cronaca. Per qualsiasi segnalazione scrivi a info@zirartmag.com

Per approfondire l’argomento visita: www.wastelandmovie.com | www.vikmuniz.net

Leggi gli altri contributi di WWW+ su ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *