dams50

DAMS50 | Al via le celebrazioni per i 50 anni del DAMS di Bologna


Il DAMS di Bologna compie 50 anni e dà il via alle celebrazioni – che si protrarranno dal 18 marzo al 20 giugno 2021 – con il cartellone di DAMS50, un ricco programma di eventi online, convegni, mostre e incontri con ex alumni. Domani, 25 marzo 2021, l’incontro in streaming con il curatore e critico d’arte  Massimiliano Gioni.


«Correva l’anno 1971. Il Festival di Sanremo incoronava le note convenzionali di Nada e Nicola di Bari, ma la Mostra di Venezia aveva dovuto sospendere il concorso ufficiale da un paio d’anni per via delle contestazioni, e il Paese viveva tutte le tensioni politiche ed economiche dei cosiddetti ‘anni di piombo’. In quel contesto, un austero signore che insegnava letteratura greca ebbe un’idea rivoluzionaria».

Le parole di Giacomo Manzoli, Direttore del Dipartimento delle Arti, gettano uno sguardo sul momento in cui tutto ebbe inizio.


dams50
Archivio Enrico Scuro

 

Un’intuizione geniale: nascita e storia del DAMS

Nato cinquant’anni fa da una geniale intuizione di Benedetto Marzullo – e ben presto costretto a cambiare sede per via delle numerosissime iscrizioni – il Corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo di Bologna si è fin da subito distinto per uno spiccato approccio alla sperimentazione, reso reale e tangibile grazie al contributo di docenti come Luigi Squarzina, Renato Barilli, Umberto Eco e moltissimi altri ancora. Frequentato negli anni da decine di migliaia di studenti, tra gli allievi più noti si ricordano lo scrittore e saggista Pier Vittorio Tondelli, il fumettista Andrea Pazienza, il cantautore Roberto “Freak” Antoni e il regista Carlo Mazzacurati.

 

Il cinquantenario e le celebrazioni di DAMS50

In occasione del suo cinquantenario il DAMS di Bologna dà il via alle celebrazioni – che si protrarranno da marzo a giugno 2021 – con un programma ricco di eventi online, convegni, mostre e incontri con ex alumni. Il cartellone di DAMS50 prevede oltre 30 appuntamenti ad ingresso libero, realizzati grazie al supporto dell’Università di Bologna, della Regione Emilia-Romagna e del Ministero della Cultura, che includeranno anche una laurea honoris causa, spettacoli e speciali visite guidate alla scoperta delle sedi storiche del DAMS, con partenza da Piazza Maggiore (15-20 giugno).


dams50
Archivio Enrico Scuro

 

Tre interventi degli ex allievi Tommaso Arosio, Apparati Effimeri e Riccardo Benassi – artisti e video-designer di fama internazionale – accenderanno le facciate di Palazzo Marescotti-Brazzetti, del Complesso di Santa Cristina e del DAMSLab. Nel weekend dal 18 al 20 giugno le sedi storiche di via Guerrazzi, Strada Maggiore e l’Ospedale dei Bastardini ospiteranno performance, talk e tavole rotonde fino a culminare in tre spettacoli organizzati in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna e numerosi saranno gli interventi online, inaugurati con la partecipazione di Daria Bignardi il 18 marzo 2021.

 

Incontri in live-streaming

Tutti gli incontri sono fruibili attraverso la pagina Facebook e il canale YouTube DAMSLAb/LaSoffitta: tra i prossimi ospiti in calendario Chiara Alessi, Toni Servillo, Paolo Fresu e Romeo Castellucci. Domani, 25 marzo 2021, l’incontro in streaming con l’ex allievo e oggi curatore e critico d’arte contemporanea Massimiliano Gioni, in dialogo con Roberto Pinto.


dams50
Massimiliano Gioni – Courtesy New Museum | ©2018 Scott Rudd

 

Durante il periodo delle celebrazioni al Museo della Musica sarà inaugurata NO DAMS! 50 anni di Corso di Laurea in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo – esposizione che attraverso materiali fotografici, articoli, documenti e filmati racconta la storia del DAMS, dalle origini ad oggi – e presso Salaborsa si terrà una personale dedicata a Mimmo Paladino, preludio alla laurea ad honorem in DAMS che gli sarà conferita il 14 maggio. Infine, per le strade del centro storico, a partire da metà maggio sarà possibile ammirare un intervento di poster art firmato da CHEAP e interamente dedicato a DAMS50. Presenti nel palinsesto anche laboratori, rappresentazioni teatrali e concerti a partire da aprile.

 

Giacomo Manzoli: “Essere in trasformazione per rimanere sempre noi stessi”

Una celebrazione festosa, che non poteva che svolgersi all’insegna dello spirito originario e sempre vivo del DAMS: come afferma il Direttore Giacomo Manzoli «L’occasione dei cinquant’anni ci ha spinto a girare per un attimo lo sguardo alla nostra storia. Senza nostalgia, ma con un po’ di orgoglio. Le radici che abbiamo trovato parlano soprattutto di cambiamento. Essere in trasformazione per rimanere sempre noi stessi».


Maggiori informazioni sul calendario degli eventi sul sito di DAMS50.

Leggi le altre Curiosità di ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *