Dilettabags

Dilettabags | Essenzialità dell’Architettura ed esuberanza dell’Arte racchiuse in uno zainetto


Essenzialità dell’Architettura ed esuberanza dell’Arte, racchiuse in uno zainetto. Questo è Dilettabags, ambizioso e innovativo progetto nato dalla mente effervescente della sua giovane ideatrice, Diletta Bettini. Architetto, pittrice e grande amante dell’arte, Diletta ha saputo fondere passione personale e formazione accademica per sviluppare un prodotto unico nel suo genere. Art made Bags. Bags made Art recita il motto del brand.

L’idea, infatti, è stata quella di creare una handmade bag in pelle italiana di altissima qualità, personalizzabile tramite la stampa di un’opera da apporre sulla parte anteriore. Tutto è iniziato con l’ideazione dell’iconico zainetto, che è ormai diventato l’elemento distintivo della produzione. Di sagoma quadrata, con un design minimal, il fondo nero e i dettagli rigorosamente giallo oro, lo zainetto Dilettabags sembra balzato fuori da una tela di Mondrian.


Dilettabags
Dilettabags | Foto di Alessandro Terranova

 

Grazie al suo stile puro ed essenziale, la creazione di Diletta si trasforma in una perfetta cornice per valorizzare l’opera scelta e, allo stesso tempo, esprimere la personalità di chi la indossa. Le immagini protagoniste degli zaini sono tratte dai più celebri capolavori dell’arte moderna: Rosso giallo blu di Kandinskij, Iris, Mandorlo in fiore e Notte stellata di Van Gogh, e poi ancora Le ninfee di Monet, Klimt con la sua Adele Bloch e il Bacio, La grande onda di Hokusai.


Dilettabags
Dilettabags | Foto di Alessandro Terranova

 

L’ultimo arrivato in casa Dilettabags è lo zainetto con La mongolfiera di Paul Klee, un’opera dove “albergano i fantasmi e le fiabe dell’immaginazione” come ebbe a spiegare l’artista stesso. Nel quadro, i due anonimi personaggi che solcano il cielo appesi a quello che sembra un enorme, leggerissimo palloncino rosso, diventano l’emblema di chi riesce a sollevarsi da terra, di chi può planare sul grigiore quotidiano senza pesi sul cuore. Un’opera – e uno zainetto dunque – pensati per chi non ha paura di sognare. E non è un caso, infatti, che il contesto scelto come set fotografico per il prodotto sia quello dei colli bolognesi, con l’inconfondibile sagoma di San Luca al tramonto.


Dilettabags
Dilettabags | Foto di Alessandro Terranova

 

Un luogo suggestivo, sospeso fra cielo e terra: in pratica, il punto perfetto da cui spiccare il volo. Ma il legame fra Dilettabags e Bologna non si esaurisce qui. La città, con la sua storia illustre, la sua indole giovane e curiosa, la sua atmosfera che vibra di musica, così solida con i suoi tetti rossi e così lieve con i suoi portici, incarna perfettamente i valori che Dilettabags vuole esprimere: amore per la tradizione e desiderio di innovazione, ammirazione per l’ingegno italiano, passione per il Bello. Ma soprattutto, coraggio: il coraggio di valorizzare l’arte in un modo che la considera inutile, il coraggio di puntare sulla qualità delle nostre maestranze, il coraggio di costruire il futuro in un Paese che sembra non offrire prospettive.


Dilettabags
Dilettabags | Foto di Alessandro Terranova

 

Proprio per questo, più che di azienda o di attività imprenditoriale, per Dilettabags bisogna parlare di progetto. Un progetto basato su una visione ben precisa: diffondere l’arte per le strade, renderla parte integrante della vita quotidiana. Perché l’arte non è solo una tela appesa in un museo, l’arte è un riflesso dei nostri desideri, è un linguaggio per esprimere noi stessi. È trasformazione, curiosità, spinta creatrice.

Partendo da questi presupposti, non è difficile capire il perché Diletta abbia iniziato a osservare con occhio attento il panorama artistico contemporaneo. L’idea, ancora tutta da concretizzarsi, è quella di dar vita a collaborazioni con artisti emergenti, così da creare limited edition originalissime e, allo stesso tempo, promuovere i giovani talenti. Insomma, la mongolfiera rossa di Diletta ha solo iniziato a levarsi da terra. Saltiamo dentro anche noi?


Dilettabags | Foto di Francesca Dattilo


Segui il progetto di Diletta Bettini su Instagram (@dilettabags) e visita il suo sito ufficiale: https://www.dilettabags.com/

Leggi le altre Curiosità di ZìrArtmag

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *