virginia mori

Interviste Illustrate | Virginia Mori

Le illustrazioni di Virginia Mori sono piccole finestre dalle quali affacciarsi al contrario. Si, avete capito bene: proprio dall’esterno verso l’interno. Attraverso queste aperture è possibile, con occhio attento, scrutare le visioni oniriche e surreali delle cose che popolano la mente dell’artista, che forse fanno parte delle sue giornate e della sua vita. Un mondo interiore che prende forma sulla carta, tracciato e delineato grazie all’utilizzo di matite e penne a sfera, in cui la presenza del colore diventa simbolo che si aggiunge ad altri simboli – celati ma non troppo – codificati in un personalissimo linguaggio figurato.

Il sofisticato immaginario di Virginia è un concentrato di elementi inaspettati, di richiami, di reminescenze, di immagini strappate all’universo dell’inconscio. Le sue idee corrono veloci e si concretizzano nelle linee sottili con le quali compone le sue illustrazioni: filamenti d’inchiostro che si sommano e si stratificano, dando forma  ai capelli dei suoi personaggi, alle trame delle loro ombre, allo spessore degli elementi che popolano la scena. Tutto, in questi microcosmi sospesi nel tempo, appare nitido; il bianco e nero reso grazie all’utilizzo della penna, predominante ed essenziale, diventa vera e propria cifra stilistica dell’artista, il fil rouge che tiene unita tutta la sua produzione.


Self portrait: descriviti in un’illustrazione!

 

Gomer_virginiamori
© Virginia Mori, Gomer – Courtesy of the artist

 

Virginia Mori lavora da anni tra Pesaro e Milano; nata nel 1981, intraprende un percorso di formazione artistica che ha inizio con gli studi in Animazione e Design presso l’Istituto Statale d’Arte di Urbino. Nel 2008, durante il Festival Internazionale dell’Animazione di Annecy, riceve il premio SRG idee suisse e ha la possibilità di realizzare il suo primo cortometraggio animato dal titolo Il gioco del silenzio il quale ha ottenuto numerose nomination e riconoscimenti in manifestazioni internazionali.

L’artista ha firmato le illustrazioni per numerosi video e cortometraggi animati tra i quali ricordiamo La prova del sottomarino di Walt Grace, gennaio 1967 di John Mayer e il famoso libro animato Vento; tra le tante collaborazioni intercorse e all’attivo spiccano quelle con la Galleria Blu di Bologna, Fendi (Roma), Valentino (Milano), Galleria Disastro (Milano) e 25Films (Parigi), Galleria Club Sensible (Parigi), e con gli editori Pelledoca, Penguin Random House, Edizioni EL, Vogue Arts, Feltrinelli editore, Bollati e Boringhieri. Siete pronti a scoprire cosa ci ha raccontato in questa Intervista Illustrata?


1 | Qual è la cosa che ami di più fare nel tempo libero?

 

VirginiaMori_ondalibro
© Virginia Mori, Ondalibro – Courtesy of the artist

 


2 | Dove trovi ispirazione per le tue illustrazioni?

 

virginia mori
© Virginia Mori, Buco – Courtesy of the artist

 


3 | Cosa porti sempre con te?

 

Virginia Mori
© Virginia Mori, Missing Cat – Courtesy of the artist

 


Per ulteriori informazioni visita il sito dell’artista, attiva anche su Instagram come @_virginia_mori_.

Leggi gli altri MTA

Seguici anche su: Facebook e Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *